Aggiungi un sito nella directory
Seleziona una pagina

Simboli Reiki e Kotodama

Simboli Reiki e Kotodama

Simboli Reiki e kotodama

Simboli Reiki

In queste tavole di correlazioni cercherò di evidenziare le varie associazioni tra i simboli Reiki usati in Occidente e i Kotodama e quelle associate ad Amida Sanzon Inoltre, esporrò le correlazioni Taoiste usati in Giappone corrispondenti ai Simboli Reiki. Tali dati sono stati ricavati da varie fonti nel web  e dal libro di Don Beckett “Reiki the True Story”.  Trovo importante condividere le informazioni affinché esse possano essere passate nelle varie classi Reiki per migliorare la qualità didattica. Ma un altro punto importante è quello di sfatare tutto quel misticismo che gira intorno ai simboli che spesso finisce per danneggiare l’immagine del Reiki.

Kotodama

I Kotodama sono dei suoni con dei poteri evocativi magico-sacrali, cioè propri dello spirito della parola (KOTODAMA). Il “kotodama” è una forza spiritale misteriosa che sta nella “parola”. In Giappone si credeva anticamente che le cose che si dicono un giorno si realizzeranno.

Taoismo

Il Taoismo (oppure Daoismo [1] (pinyin); in cinese Dàojiào, significato letterale: “insegnamento del Tao”) è una filosofia religiosa panteistica, monistica (Cfr. Qi, Yin e Yang), con forti valenze naturalistiche, originaria della Cina, istituzionalizzatasi come tale all’incirca nel I secolo d.C.[2]

Amida Sanzon

Amida Buddha si trova spesso raffigurato in statue e dipinti ed è comune alla setta buddista della terra pura (Jodo). Viene rappresentato nella sua triade dove nel centro è circondato da due assistenti (Kyoji) – Seishi Bosatsu (che rappresenta la saggezza) e generalmente sta a destra e Kannon Bosatsu (che rappresenta la compassione) sulla sua sinistra. Amida venne venerato e la sua figura diffusa nel tardo periodo Heian e l’inizio del periodo Kamakura. In una delle sue rappresentazioni si vede Amida Buddha discendere dal cielo per condurre i suoi fedeli alla terra pura di beatitudine. (Giap. =  Gokuraku; chiamato anche Jodo). In dipinti e rotoli, egli viene generalmente rappresentato mostrando Amida che cavalca una nuvola accompagnato da Seishi e Kannon. Inoltre, in altre opere d’arte Amida viene rappresentato circondato da 25 Bodhisattva (compresi Seishi e Kannon) che scende dal cielo per accogliere e guidare le anime dei defunti per condurli in paradiso. Il termine Raig viene tradotto come “venire in segno di benvenuto”.
Simboli Reiki e triade

Smboli Reiki Triade Amida Buddha

La ricerca è fondamentale

La ricerca non dovrebbe mai finire, la ritengo importante per uno studente ed è un dovere per un maestro. Solo attraverso la comprensione e le giuste informazioni possiamo iniziare anche a guardare avanti, avendo chiaramente rispetto di ciò che ci è stato trasmesso da chi ha rappresentato il Reiki nel passato. I simboli Reiki che noi occidentali abbiamo conosciuto sono quelli arrivati tramite H. Takata, essi sono 3 (Choku Rei – Sei he Ki – Hon Sha Ze Sho Nen) e si riferiscono al Focus all’armonia e alla connessione. Nella prima tavola ho raggruppato le varie versioni, mentre sotto le ho esposte singolarmente.

Tavola unificata:

Kotodama

Taoista

 Amida Sanzon

Simboli Reiki

Energia della Terra

Potere / Forza

Focus / manifestazione

(H)O

Peso / Radicamento

Deità:  Seishi

(K)U

Rafforzamento corpo e mente

Terra

CHO

E

Guarigione fisica

KU

I

Colore: verde foresta

REI

Passivo (Grande Yin)

Energia del Cielo

E

luce / eterico

luce

Armonia

I

Intuizione

Deità:  Amida

E

Consapevolezza Psichica

Sole

SEI

I

Focus Mentale

HE

KI

Colore: Dorato

KI

Attivo (Grande Yang)

(H)O

Oneness (unione/unità)

Amore

Conessione

A

Uno stato di coscienza

Deità:  Kannon

ZE

Luna

HON

(H)O

SHA

NE

ZE

SHO

NEN

Tavola delle correlazioni  secondo Hiroshi Doi 

Simboli Reiki

Pianeti

Elementi

Proprieta

CKR Focus

Terra

Terra

Guarigione Fisica

SHK Armonia

Luna

Acqua

Guarigione emozionale e mentale

HSZSN Connessione

Sole

Fuoco

Connessione oltre lo spazio e il tempo

Tavola della  versione secondo Tatsumi, allievo diretto di C. Hayashi che passò queste informazioni a Dave King (noto Master Reiki americano) al quale fu riferito che i 3 simboli Reiki hanno origine in un gruppo di 3 deità buddiste conosciute come Amida Sanzon. Eccovi la tavola di correlazione.

Simboli Reiki

Simboli Buddisti 

Deità

Pianeti

CKR Focus

Potere / Forza

Seishi

Terra

SHK Armonia

Luce

Amida

Sole

HSZSN Connessione

Amore

Kannon

Luna

Tavola della versione  secondo com’è stata divulgata in occidente tramite H. Takata.

Simboli Reiki

Proprietà

Livelli

Cho Ku Rei

Simbolo di forza e manifestazione

Livello fisico

Sei He Ki

Simboli di armonia

Livello mozionale

Hon Sha Ze Sho Nen

Simbolo di connessione

Livello mentale

Infine, tavola delle proprietà dei simboli Reiki.

Proprietà ChoKu Rei “Focus”

Proprietà Sei He Ki “Armonia”

Proprietà Hon Sha Ze Sho Nen “Connessione”

Energia della terra

Energia del Cielo

Densità

Luce

Radicamento

Sfera eterica

Rafforzamento (corpo e mente)

Intuizione

Stato di consapevolezza che trascende la dualità. Essere in connessione con il tutto

Guarigione sul piano fisico

Consapevolezza psichica

Colore di riferimento Verde foresta

Focus mentale

Colore di riferimento Oro

Condividi

Se ti piace quello che scriviamo condividilo con i tuoi amici