Paste your Google Webmaster Tools verification code here  Aggiungi un sito nella directory
Seleziona una pagina

Energia Reiki e le sette vibrazioni del Ki

Energia Reiki e le 7 vibrazioni del KI

Tratto dalla lezione di Tirocinio Reiki;

La parola Ki proviene dalla lingua Giapponese e significa forza vitale o energia vitale. Il Ki presenta al suo interno una gerarchia di 7 differenti sottotipi di energia che andrò ora ad elencare spiegare.

Ki Reikilife

Ki Reikilife

 

  • Rei Ki
  • JiKi
  • DenKi
  • KuKi
  • MizuKe
  • ShioKe
  • KekKi

Iniziamo con il spiegare che ogni tipo di energia (KI) proviene dal Shin KI (Dio o spirito divino ). Da esso si formano tutte le altre forme di energia e da qua che proviene infatti anche il REI KI (Yin e Yang) come vedremo ora.

Attraverso i sette stadi o vibrazioni del Ki viene prodotto tutto ciò che è manifesto dalla sua forma più sottile a quella più densa.

 

 

 

ReiKi:

Inzio con il spiegare il ReiKi che rappresenta la forma più sottile dei sette stadi:

Il Reiki detto anche “Forza dell’animo” o “forza spirituale” gestisce e dirige tutte le altre forme di energia sottostanti in modo sinergico e olistico Il Reiki partendo dalla nostra condizione materiale potremmo considerarla l’energia più vicina alla “fonte creatrice divina” o “sorgente della vita” Il Reiki viene anche associato al chakra del 3° occhio che fa da ponte tra le energie dense e materiale e le energie spirituali provenienti da ShinKi sorgente energetica da cui tutto proviene a cui tutto farà ritorno. Michio Kushi, guru della macrobiotica, traduce la parola Reiki nel suo libro “rimedi macrobiotici casalinghi” come “Ki dello Spirito” oppure

” l’energia invisibile dell’animo” Il Reiki sta dunque ad indicare uno stato di frequenza molto elevata e spiritualizzata che fa da catalizzatore tra il mondo manifesto materiale dalle vibrazioni basse e il mondo non manifesto sottile dalle vibrazioni alte.

 JiKi:

Il JiKi significa “forza magnetica” o “forza centripeta” è responsabile del nostro Carisma e ci allinea alla verità e alla volontà divina. JiKi conferisce qualità come bellezza, gentilezza e sincerità. Essa è associata al chakra della gola. Attrae tutto cil che ci completa il nostro essere in ogni situazione in perfetta coordinazione con le 5 energia di vibrazione più bassa. Stimola la nostra creatività e favorisce la manifestazione di ciò che è bello in noi.

DenKi:

Detto anche i l“Ki del Tuono” – esso offre l’abilità  di equilibrare il nostro Ego in modo da poter avere considerazione per gli altri. L’elemento del Tuono amplifica la forza del cielo – e Denki rende possibile la nostra fede in una creatore divino accrescendo i nostri sentimenti di amore, empatia, tolleranza, equità e  comprensione e relazione verso il genere umano. Esso è associato con il 4° Chackra

 KuKi:

Detto anche il Ki del “gas e dell’aria” – attiva e promuove la motivazione verso l’auto conoscenze del se. Conferisce l’abilità di definire il proprio percorso nella vita senza essere troppo influenzati dagli altri e dall’esterno. Attiva l’energia digestiva ( non solo del cibo ingerito ma anche delle idee e dei pensieri). Esso è associato al 3° chakra.

 Mizuke:

Detto anche il “Ki dell’acqua  o dei liquidi correlata all’umidità” rende possibile e stimola le relazioni e la comunicazione (permettendo il fluire del Kekki fra le varie forme del Shioke). E’ l’energia basica di tutte le emozioni, favorendo il metabolismo e così il nutrimento. Associato con il 2° Chakra

 ShioKe:

E’ il “Ki del sale e dei minerali”  alimenta le strutture fisiche e i loro collegamenti che a loro  volta rendono possibili e organizzano ad un certo grado e livello l’azione di Kekki. Associato con il chakra basale

 KekKi:

Detto anche il “Ki del sangue” è alla base della forza fondamentale. E’ l’energia più potente  e la più basica di tutte le 7 energie elencate è la meno strutturata. Paragonabile alla forza primordiale atavica di sopravvivenza. in stretta correlazione con il vigore ma anche l’ardore. E’ associato al 1° chackra.

Possiamo dunque riassumere in questo modo tutte le tipologie di energia o Ki provengono dal Shin Ki che come abbiamo detto è (Dio o spirito divino) da questa sorgente divina si manifesta e nasce  il ReiKi (Yin e Yang) che contiene le due forze opposte e complementari. Tra il gioco di attrazione e repulsione, vuoto e pieno, contrazione ed espansione ascende Ji Ki (magnetismo) che si trasforma e produce l’elettricità (Den Ki). Dopodichè atmosfera, acqua e minerali si formano (Kuki, Mizuke e Shioke). Noi assumiamo queste energia in forma di cibo che si trasformano in Kek – Ki il Ki del sangue che infine nutre il nostro organismo.

Logo Reikilife cifor

Logo Reikilife cifor

Ogni essere ha una varietà e quantità diversa dell’insieme di queste energie che si manifestano nelle sue caratteristiche fisiche, psicologiche e spirituali. Dunque il Reiki rimanendo comunque come intento unico si manifesta all’interno di ogni individuo in modo differente dando così origine a alla moltitudine e alla soggettività. Anche se operiamo per lo stesso intento il Reiki si manifesta sempre in modo unico in ogni uno di noi. Questo spiega il perché un trattamento ha degli effetti e delle manifestini differenti in base a chi lo esegue. Attraverso il Reiki si bilanciano e armonizzano  le nostre energie. Esse possono essere squilibrate per svariati motivi che la vita immancabilmente offre. E per questo che spesso non riusciamo spesso ad esprimere il nostro reale potenziale nella vita. Ri-armonizzare le proprie energie rende possibile di togliere dove ce troppo e dare dove ce poco favorendo così la manifestazione del nostro reale potenziale. Ogni essere ha un suo percorso di vita costellato da molteplici esperienza che determinano la qualità della vita esteriore ma anche la qualità della vita interiore. Conoscere se stessi significa riconoscere quale è il nostro sentiero da percorrere lungo la nostra esistenza affinché i nostri talenti possano emergere ed essere messi a disposizione degli altri. In questo modo l’evoluzione personale ma anche collettiva trae indubbi benefici.  Per questo motivo Il Reiki con le sue semplici metodiche offre la grande opportunità di autotrattarsi rendendosi così totalmente indipendenti in questo viaggio verso la propria essenza. Praticare Reiki è tutt’oggi una delle più grandi benedizioni alla quale che un essere umano può accedere.

 

 

 

Graziano Scarascia

Fonti utilizzare nell’articolo:

Wikipedia.

Reiki The True Story di Don Beckett.

Centro italiano di formazione per operatori Reiki

www.reikilife.it

graziano@reikilife.it

Condividi

Se ti piace quello che scriviamo condividilo con i tuoi amici